Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

CALENDARIO EDITORIALE - MontagnaOnline.com

ALPINA SNOWMOBILES

Vent’anni da festeggiare con…la motoslitta che mancava

Si chiama Superclass 1.2L VVT/12V il nuovo gioiello che l’azienda vicentina dei fratelli Umberto e Paolo Vedovato presenterà ad Innsbruck nel ventennale dell’attività. È la «sorella minore» della mitica Sherpa, dotata di un motore catalizzato di alte prestazioni e di contenuti costruttivi fortemente innovativi

Dopo tre anni di progettazione e sviluppo, e una quantità di test così severi da sfiorare l'accanimento, la «sorella minore» della mitica Sherpa si svelerà finalmente all'edizione 2017 di Interalpin. Superclass è un nome già noto, e richiama alla mente il primo modello bi-cingolo che Alpina mise in pista già nel 1996. 1.2L VVT 12V sono i riferimenti del nuovissimo propulsore a tre cilindri da 1200 cc, con 12 valvole a fasatura variabile idraulica. Ovviamente catalizzato ed Euro-5, in perfetto stile Alpina, unico costruttore nel panorama mondiale delle motoslitte ad offrire motori catalizzati. Tutto il resto è un concentrato di innovazioni e di gusto Italiano che Alpina ha profuso nell'intento, più che riuscito di celebrare degnamente il 20° anno di attività con un modello altamente innovativo da affiancare alla «sorella maggiore» Sherpa 1.6L Ti-VCT 16V. E così al primo impatto anche l'occhio più esperto potrebbe essere tratto in inganno dalla nuova Superclass, caratterizzata da un design particolarmente aggressivo e ricercato che farebbe pensare ad una confortevole e scattante macchina gran turismo di lusso dalla comoda sella a due piani, con pregevoli sospensioni che smorzano ogni asperità del terreno. Linee filanti, aggressive che però non sono fini a sé stesse ma funzionali alla straordinaria meccanica che si cela sotto le carrozzerie.  In realtà questa bi-cingolo è un mezzo da lavoro al 100%, con 2 cingoli da 500 mm di larghezza ciascuno, solamente con una connotazione più sportiva anche nelle prestazioni, che ne fa un mezzo polivalente adatto tanto ai lavori gravosi quanto ai viaggi veloci in totale comfort. Il nuovo motore è assolutamente il numero 1 dal punto di vista dell’affidabilità e dei consumi, con strabilianti valori di coppia anche ai bassi regimi. La trasmissione innovativa la rende scattante, silenziosa e priva di vibrazioni. Le nuove sospensioni e lo sterzo preciso la rendono maneggevole al pari, ma spesso più ancora, delle motoslitte monocingolo. Sotto il cofano trovano spazio moltissime novità: dallo scarico posteriore centrale, al sistema di diagnosi elettronica gestibile con un comunissimo smart-phone, dalla trasmissione di nuova generazione estremamente precisa negli innesti, agli ammortizzatori idraulici a gas che equipaggiano le nuovissime sospensioni anteriori e le innovative sospensioni dei cingoli ATSS-EVO interamente sviluppate dal team Alpina per offrire il massimo comfort anche con la macchina a pieno carico. Più tutta una serie di dettagli, di raffinatezze e di numerose predisposizioni per consentire l’impiego dell’ampia gamma di attrezzature e di accessori che Alpina ha appositamente sviluppato per rendere facili e sicuri i più diversi lavori sulla neve. Alpina Superclass 1.2L VVT 12V è esattamente la motoslitta da lavoro che mancava e nelle nostre intenzioni andrà a colmare il "vuoto di mercato" che si era creato tra i modelli Sherpa e le convenzionali motoslitte monocingolo, offrendo così ai professionisti la possibilità di fruire di un mezzo altamente professionale ma altrettanto veloce, maneggevole (e divertente) ad un prezzo accessibile. Le sue applicazioni ideali sono il trasporto di persone e di materiali, la battitura di piste da fondo / slittino / pedonali / sled-dog, il soccorso in pista e soprattutto fuori pista grazie alle sue doti eccellenti di galleggiamento che superano di gran lunga qualsiasi altro mezzo cingolato da neve.   La produzione e le consegne della nuova Superclass sono già iniziate questo inverno, ma sarà l'Interalpin di Innsbruck l'occasione regina per rendere ufficiale il debutto sul mercato di questa nuova macchina da lavoro, destinata in futuro a far parlare molto di sè.

Interalpin 2017
Halle B0 - stand: B002
www.alpina-snowmobiles.com

CONSUTEC GROUP - AVIA

Oli lubrificanti alleati sulla neve

Entrata nel mercato della montagna bianca da tre anni, l’azienda di Grisignano di Zocco guidata da Mauro Pandocchi si sta imponendo per la qualità altissima e le proprietà innovative dei suoi prodotti commercializzati in un rapporto strettissimo con le esigenze della clientela che potrà incontrare anche all’Interalpin, a cui partecipa per la prima volta

In Italia è entrata nel «mondo neve» da tre anni, già sufficienti per imporsi nel mercato sempre più esigente della fluido-dinamica applicata all’impiantistica funiviaria e per capire che, di quel mondo, l’Interalpin è un appuntamento a cui non si può mancare. AVIA-Consutec sarà presente per la prima volta alla grande fiera di Innsbruck «in coabitazione e in sinergia con i nostri partners svizzeri, austriaci e tedeschi», dice Mauro Pandocchi, 54 anni, padovano di Teolo, fondatore («Nel 1998») e titolare dell’azienda di Grisignano di Zocco (Vicenza) che è tra le più avanzate nel campo dei lubrificanti industriali. Facendo tesoro di esperienze innovative in altri settori e di prestigiose partnerships come quella con il colosso tedesco Liebherr, AVIA-Consutec ha messo a punto una serie di nuovi prodotti e nuove tecnologie per ottimizzare il funzionamento delle diverse componenti degli impianti di risalita e di innevamento tecnico anche nelle condizioni meteorologiche più critiche e per la loro perfetta efficienza in termini di funzionalità e sicurezza. Fondamentale per l’azienda è il rapporto diretto con i vari tecnici sul campo per raccogliere le loro esigenze e le loro aspettative verso il rispetto dell’ambiente, per garantire il corretto funzionamento di un azionamento in condizioni climatiche molto rigide, i tempi di risposta e l’affidabilità nel tempo, illustrando a loro come tutti questi punti non erano così lontani da quanto richiesto nelle applicazioni delle macchine movimento terra o di altri settori. Tra i molti prodotti della gamma di lubrificanti che AVIA-Consutec presenterà agli impiantisti e agli operatori della montagna bianca a Innsbruck vi è il «Syntofluid PE-B», olio idraulico base PAO (Poly-Alpha-Olefin) . Si tratta di un olio idraulico ad alte prestazioni per prolungati intervalli di cambio olio. Oltre alle eccellenti prestazioni, elevato indice di viscosità, elevato scambio termico, eccellente lubricità, basso Air-Release ed altro, rispetta le norme CEC L-33-A-93 / CEC-L-103-12 con una biodegradabilità > 80% (in 21 giorni), questa caratteristica gli permette di essere impiegato in zone dove sono necessari lubrificanti biodegradabili. I test sul campo hanno promosso AVIA Syntofluid PE-B serie al punto di essere uno standard come primo riempimento (OEM) per diversi brand mondiali. Il suo impiego spazia da apparecchiature fisse o mobili, macchine utensili, presse ad iniezione, macchine movimento terra, macchine forestali, battipista e spazzaneve, mezzi pompieri ed attrezzature del genio civile. Molto buono il comportamento di avviamento a freddo fino a -50 ° C / senza lunghi tempi di riscaldamento ed eccellenti altre sue caratteristiche come:
• miscibilità con olio minerale
• no aggressione contro le guarnizioni e tubi flessibili
• assenza di idrolisi in presenza di acqua
• elevata stabilità termica e di viscosità
• miglioramento termo e fluido dinamico traducibile in un minor consumo energetico o di combustibile (nel caso di movimentazioni mobili)
• adatto per le aree in cui sono richiesti lubrificanti biodegradabili
Interalpin 2017
Halle F - Stand: F25
www.consutec.it


SPM

Puntare in alto dopo
una stagione «mondiale»

Fornitore ufficiale dei Campionati Mondiali di sci alpino, di molte delle tappe della Coppa del Mondo e di infinite altre competizioni a tutti i livelli dell’agonismo, l’azienda di Brissago Valtravaglia (Varese) si presenta a Innsbruck insieme al partner austriaco Meingast per ribadire il suo ruolo leader nel settore dei pali e dei materiali per la sicurezza

Cosa rende una competizione di sci coinvolgente? Chi ha avuto modo di vedere le sfide di quest’anno può confermarlo: gli atleti sono l’ingrediente principale. Ci sono poi la pista, la location, le condizioni climatiche ottimali e la neve barrata al punto giusto. Ma dietro lo spettacolo delle gare di sci c’è anche altro. Gli addetti ai lavori lo sanno: una gara volge per il meglio quando ci sono materiali di ottima qualità e un team valido a supporto del comitato organizzatore. Appena terminati i Mondiali di Sci Alpino 2017 il comitato organizzatore di St Moritz, un «veterano» in quanto a programmazione grandi eventi, ha ringraziato l’azienda varesina Official Supplier della manifestazione: SPM ha dimostrato affidabilità nel servizio e alta qualità dei materiali forniti. Grazie anche alla stretta collaborazione con Heval (distributore svizzero SPM) e Swiss Ski, SPM ha fornito per l’evento tutti i pali da slalom, 14,5 km di reti B, 15 km di reti BC e C, strutture di tipo A e 160 materassi air pads per le piste e l’area d’arrivo. Da segnalare è l’esordio della tecnologia Brush Grip nel gigante femminile: dopo essere stato approvato e ripetutamente utilizzato da FIS e Comitati Organizzatori per le discipline veloci, il puntale brevettato Brush SPM è stato adoperato per la prima volta anche in una gara di slalom gigante e in una manifestazione importante come i Mondiali di St Moriz 2017. L’approvazione è arrivata anche da parte della FIS, che si è complimentata sia per l'altissima qualità dei materiali forniti, sia per l'ottima tenuta e i ridotti tempi di tracciatura dovuti al puntale Brush Grip. Soddisfatti dei mondiali, il Safety Team SPM si è spostato in Corea del Sud per le competizioni femminili di Coppa del Mondo per le quali SPM ha fornito i materiali di protezione e allestimento pista. Senza neppure passare dal via, SPM si è poi spostata negli USA, dove si sono svolte le gare femminili di Squaw Valley (California) e le finali di Coppa del Mondo di Sci Alpino ad Aspen (Colorado). Negli ultimi nove anni, per ben otto volte SPM ha fornito in esclusiva tutti i materiali per le finali di Coppa del Mondo di sci alpino. Molti altri eventi sono andati poi ad aggiungersi ai Mondiali di St Moritz e alle gare di Coppa del Mondo: i Campionati Italiani Aspiranti e Children, numerose gare giovanili quali il Memorial Fosson e il Granpremio Giovanissimi si avvalgono della fornitura SPM. Grazie all’ottimo lavoro dell'azienda in Italia e al valido supporto dei collaboratori esteri, SPM è in tutto il mondo e cresce di anno in anno: per la seconda stagione consecutiva infatti registra un nuovo record di fatturato e chiude positivamente un inverno che, dati i presupposti iniziali, lasciava intendere un andamento molto meno favorevole. Dopo aver presentato le novità ad ISPO Monaco, SPM sarà ad Internalpin di Innsbuck a fine aprile insieme al partner austriaco Meingast allo stand B033 Hall B.0.
www.spm-sport.com

GEA FUN SPECIALIST

«Creare divertimento è il nostro mestiere»

L’azienda di Langhirano (Parma) si presenta all’Interalpin con nuovi prodotti che andranno ad arricchire la sua articolata offerta destinata alla creazione di situazioni, spazi e momenti ludici nelle stazioni invernali in uno stretto rapporto con la clientela che parte da un’idea per realizzarsi nello sviluppo del progetto

Gea è pronta all’appuntamento di Innsbruck/Interalpin, per chiudere la stagione e incontrare i clienti italiani e stranieri. Sarà un’occasione di confronto importantissima per un’analisi sull’andamento, sui risultati e guardare in prospettiva alle possibilità di migliorare l’offerta in un settore che vede Gea protagonista. L'azienda di Langhirano (Parma) guidata da Matteo Pulli e Giovanna Della Cagnoletta, dagli anni 90 persegue infatti con sempre maggiore successo la strada degli allestimenti ludici capaci di diventare un’attrazione forte per i bambini, i loro genitori, i loro nonni. Con queste infrastrutture anche le stazioni invernali più piccole possono sprigionare un «appeal» particolare e attirare nuova clientela. Gea propone soluzioni specifiche per gli operatori del comparto montano, scuole di sci, albergatori e società degli impianti. Attrezzature semplici da installare e gestire, che tuttavia garantiscono ritorni concreti in termini economici e di immagine, a fronte di investimenti che possono essere contenuti ed accessibili a tutti. Far aumentare clienti e fatturato: questo è l’obiettivo che Gea condivide con chi si affida alla sua consulenza. Valutazione e scelta della migliore opportunità in funzione di obiettivi che cambiano e possono essere molto diversi da cliente a cliente. Per questo Gea propone linee di prodotti differenti, diversi colori, texture e materiali, con possibilità di personalizzazioni pressoché infinite. In un contesto dove la presenza del parco gioco rappresenta una realtà consolidata quasi ovunque, l’opinione di Gea è che la vera forza sia rappresentata dalla capacità di distinguersi con progetti esclusivi e l’evoluzione é quella di rendere le aree di intrattenimento che si realizzano ognuna un po’ «unica». E quest’anno, forte delle numerose installazioni invernali, Gea presenterà a Innsbruck gli articoli delle nuove linee Sugar Track, innovativi nella forma estetica, dotati di sistemi di fissaggio al suolo che garantiscono una tenuta stabile per l’intera stagione e tematizzati ad hoc per ogni progetto.  Di forte impatto scenografico, questi elementi consentono un’interazione attiva degli sciatori con le diverse attività proposte, garantendo discese di altissimo livello emozionale a bambini e adulti. Attenzione puntata anche sull’estate, sempre più parte attiva nella programmazione degli investimenti da parte degli imprenditori del circuito montano e della ricettività alberghiera. Gea conferma dunque il proprio ruolo e continua a creare divertimento. Specializzata nell’organizzazione degli spazi, offre idee per aumentare i passaggi e i visitatori, ovunque e in tutte le stagioni, mettendo a disposizione un’esperienza consolidata e in evoluzione con le tendenze e le richieste del mercato.

Interalpin 2017
Halle B.1 - Stand: B105
www.geaitalia.com


AXESS
Resort Solutions 4.0:
la stazione «integrata»

L’azienda austriaca di Anif (Salisburghese), protagonista nel mercato dei sistemi di controllo accessi rappresentata in Italia dalla filiale guidata da Danilo Poda presenta un rivoluzionario «pacchetto» di soluzioni per  coordinare e integrare la gestione  dei servizi di una località invernale

Nel corso di Interalpin alla Congress Messe Innsbruck, Axess presenta la stazione sciistica intelligente del futuro «Resort Solutions 4.0». I visitatori potranno scoprirla presso lo stand in un Customer Journey. Con «Axess Resort Solutions 4.0» la società austriaca di Salisburgo, svela un nuovo concetto di gestione integrata dei canali di vendita e di tutti gli aspetti che compongono l’offerta turistica di una moderna stazione sciistica.  Parole come «Industria 4.0» e «Big Data» descrivono la fusione crescente di uomini, macchine, prodotto e servizio. Potete scoprire questo futuro nello stand  Axess (Sala A, stand A26). Nuovi prodotti come Axess Resort.Rental, Axess Resort Locker e Axess Pick Up Box 600 sono solo alcune delle nuove soluzioni che potrete provare nel corso di un Customer Journey. Concetti ormai consolidati per Axess, come modularità e scalabilità sistemica, mai sono attuali come ora: «Se oggi qualcuno inizia a sviluppare una nuova soluzione, corre il rischio che sia già obsoleta quando arriva sul mercato - spiega Oliver Suter, CSO e membro del consiglio di amministrazione della Axess AG  - Solo chi ha una filosofia aziendale improntata alla continua innovazione e architetture flessibili, può fornire anche in futuro ai suoi clienti dei prodotti sempre allineati alle continue evoluzioni e mutate esigenze del mercato turistico invernale».
Interalpin 2017
Halle A.0 - Stand: A26
www.teamaxess.com