Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Alpitec China: un successo annunciato - MontagnaOnline.com

Alpitec China: un successo annunciato

Category: Portfolio Created: Sabato, 03 Marzo 2018 10:29 Hits: 254
Rate this article

Dal 24 al 27 gennaio si è svolta a Pechino la decima edizione della fiera specializzata per la tecnologia di montagna ed invernale. Insieme a ISPO Beijing, la principale fiera sportiva multi-segmento in Asia, la manifestazione fieristica ha offerto una panoramica generale del settore con utili informazioni, occasioni di incontro e trasmissione di know-how. Il China National Convention Center ha ospitato per l’occasione più di 30.000 visitatori. La tradizionale Asia Pacific Snow Conference e l’APSC Technical Workshop, proposto quest’anno per la prima volta, hanno avuto un grande riscontro con oltre 600 partecipanti

Durante la decima edizione di Alpitec China, su un'area espositiva cresciuta di oltre il 60% rispetto all'anno precedente, 79 espositori e marchi di 11 Paesi hanno presentato l'intera gamma dei loro prodotti per quattro giorni. Nel 2009, Fiera Bolzano ha fatto il primo passo verso la Cina con Alpitec: un Paese che il visionario Erwin Stricker aveva già riconosciuto come un mercato potenziale del futuro. Dieci anni dopo, Alpitec China è la piattaforma leader per le tecnologie montane e invernali in tutta l’area Asia-Pacifico. «Il nostro impegno a lungo termine in Cina sta dando i suoi frutti specialmente adesso, con due Olimpiadi nel continente asiatico – ha detto Armin Hilpold, Presidente di Fiera Bolzano  - Riteniamo che Alpitec China si stia affermando sempre più come punto d'incontro dell'industria per le tecnologie montane ed invernali nell’area Asia-Pacifico e vediamo anche l'enorme potenziale dell'industria cinese degli sport invernali. Un’area espositiva fortemente ampliata e gli espositori soddisfatti testimoniano che abbiamo intrapreso la strada giusta. Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare Messe München per la preziosa collaborazione».
Insieme a ISPO Beijing, Alpitec China fornisce una panoramica a 360 gradi sull’intero settore. «Alpitec China ci permette di ampliare il portfolio di ISPO Beijing, inserendo temi infrastrutturali come impianti di risalita o snowpark – spiega Klaus Dittrich, Chairman & CEO Messe München – grazie alle Olimpiadi invernali 2022 a Pechino, l’entusiasmo per gli sport invernali in Cina sta crescendo. Ovviamente, la fiera specializzata per la tecnologia di montagna ed invernale beneficia di questo sviluppo positivo, e questo vale per l’intero settore degli sport invernali. Fiera Bolzano è un partner importante e affidabile, insieme possiamo rafforzare l’industria degli sport invernali in Cina. Vorrei ringraziare Fiera Bolzano per l’ottima collaborazione in questi dieci anni».

I numeri dello sci cinese
in costante crescita
Dopo le Olimpiadi invernali coreane di Pyeongchang andate in scena in febbraio, il mondo degli sport invernali si riunirà ancora sotto l’insegna dei cinque cerchi tra quattro anni, nel 2022, a Pechino. Nella corsa verso questi grandi eventi, gli sport invernali in Cina stanno attirando molta attenzione e sono fortemente promossi dallo Stato, anche se i previsti tassi di crescita a due cifre non potranno essere pienamente mantenuti. Questo è il dato che si evince dal nuovo «White Book 2017» di Benny Wu, CEO di Beijing Carving Ski Sports Development Corp., l'unica raccolta di dati che analizza e descrive l'industria dello sci in Cina. Solo tra il 2016 e il 2017 sono state create 57 nuove località sciistiche, con una crescita dell'8,82%. In totale, ci sono 703 stazioni sciistiche che hanno registrato 17,5 milioni di visite nel 2017 (+ 15,89%). Per confronto: nello stesso periodo, il numero in Svizzera è stato di circa 23 milioni. Dei 703 resort esistenti in Cina, 145 sono attualmente dotati di una o più seggiovie. Anche se ciò significa un aumento del 16%, il dato è ancora basso rispetto agli standard europei ma dimostra quali margini di crescita esistano per il futuro.

La qualità è al centro
dei progetti di sviluppo
È aumentata molto la consapevolezza di chi prende le decisioni e degli operatori delle stazioni sciistiche sul fatto che, quattro anni prima di Pechino 2022, c’è la necessità di puntare sulla qualità. Per questo gli operatori professionali cinesi hanno sfruttato l’occasione di Alpitec China, con il suo programma formativo di alta qualità. per informarsi e confrontarsi con i resort presenti. Il convegno annuale Asia Pacific Snow Conference ha registrato il tutto esaurito anche quest’anno e il primo APSC Technical  Workshop è stato accolto molto bene con 150 partecipanti. Il workshop ha offerto un’opportunità interessante per approfondire le conoscenze tecniche: esperti del settore hanno affrontato vari aspetti legati alle funivie ad ammorsamento automatico e ai sistemi automatici di innevamento artificiale

La potenzialità del mercato cinese
è un’occasione da non perdere
La Cina ha ancora un enorme potenziale di sviluppo: secondo «2017 International Report on Snow & Mountain Tourism» di Laurent Vanat, attualmente solo meno del 2% della popolazione mondiale è composta da sciatori, stimati in 130 milioni. La sola Cina potrebbe quasi raddoppiare quel numero, stimando i potenziali sciatori a circa 120 milioni. Questo apre prospettive interessanti che sempre più aziende vogliono sfruttare. Intercom si è presentata per la prima volta a Alpitec China: «La fiera è stata molto soddisfacente per noi - spiega l'Amministratore Delegato, Christof Leitner - Abbiamo creato molti nuovi contatti. È un nuovo mercato, ecco perché siamo qui, ed è per questo che c'è una fiera in Cina. Certo, ora è importante per noi elaborare i contatti in modo ordinato e farli fruttare». John Calverley, Area Sales Manager di Prinoth, ha sottolineato anche l'importanza della fiera come punto d'incontro per l'industria: «Alpitec China è una grande opportunità per incontrare nuovi clienti e lavorare su nuovi progetti. È interessante vedere che non si tratta solo di progetti per i prossimi due anni, ma che guarda anche al futuro per 5, 10 e persino 20 anni. Come parte del gruppo HTI, che opera anche nel settore degli impianti di risalita, dei battipista e degli impianti di innevamento artificiale, è particolarmente importante per noi creare questi contatti, che spesso non sono facili da trovare nemmeno girando per la Cina e visitando le stazioni sciistiche». Per garantire che Alpitec China possa continuare a soddisfare le crescenti richieste, la fiera nel 2019, insieme a ISPO Beijing, si trasferirà nel più grande China International Exhibition Center. Lì, l'industria degli sport invernali si riunirà dal 16 al 19 gennaio 2019.
Per maggiori informazioni: www.alpitec.cn
 
 
 
Tagged under: Fiere Convegni