Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Kässbohrer È arrivata «iTerminal»: con «lei» tutto sott’occhio! - MontagnaOnline.com

Kässbohrer È arrivata «iTerminal»: con «lei» tutto sott’occhio!

Category: Portfolio Created: Lunedì, 05 Giugno 2017 04:57 Hits: 554
Rate this article

Nel centro ricerche del colosso tedesco dei battipista è nata una rivoluzionaria logica di comando che esordirà sul nuovo PisteBully100 e sarà quindi predisposta su tutti i nuovi modelli della scuderia. Si tratta di un sistema che consente all’operatore di visualizzare e coordinare «dall’alto» l’azione del battipista e le diverse funzionalità della sua attrezzatura tramite uno schermo che trasmette videate dal linguaggio estremamente semplice e intuitivo


La rivoluzionaria logica di comando del nuovo PistenBully 100 ha dato inizio al futuro dei sistemi di comando dei battipista. Essa diventerà lo standard unificato per tutti i nuovi modelli PistenBully, affinché l'operatore possa sentirsi subito a proprio agio su qualunque veicolo. Con l'iTerminal, la nuova logica di comando, costituita dall'ergonomico joystick a doppio snodo e dall'intuitivo armrest, diventa veramente qualcosa di concreto per l'utente. I nostri ingegneri hanno sviluppato questo sistema di comando di nuova concezione in collaborazione con Busse Design+Engineering. La visualizzazione su schermo nasce da un'idea: «vedere il mio veicolo dall'alto mentre sono al mio posto di guida». E in questi termini è stata anche realizzata: nella pagina iniziale c'è al centro il veicolo visto dall'alto (A) – circondato da tutti gli altri attrezzi e le altre funzioni, come la fresa o l'indicatore del senso di marcia. Gli operatori conoscono dai PistenBully di precedente generazione la valida disposizione degli elementi di base, come il contagiri. Per tale motivo, la disposizione della plancia è stata ripresa pari pari e viene ora proiettata nella fascia inferiore del monitor (B).  Le diverse situazioni d'impiego sono presentate con una grafica intuitiva. È così molto facile correlare gli elementi che interagiscono tra loro (ad esempio i tracciatori). Gli attrezzi del veicolo al momento attivi sono evidenziati cromaticamente. La cosiddetta «Bird View» permette all'operatore di capire veramente come e dove sta conducendo il veicolo ed è in grado di reagire e di sterzare in modo molto intuitivo.

I menu di facile comprensione
La nuova configurazione dei menu doveva rispondere principalmente ad un requisito: l'operatore doveva riuscire ad orientarsi facilmente. Per questo ci siamo ispirati allo smartphone: con il pulsante Home (simbolo PistenBully) si ritorna sempre alla pagina iniziale. C'è poi una novità assoluta: anche disegnando con un dito il tetto di una casa sullo schermo si torna di nuovo alla home page! Un sottomenu con le cosiddette “bread crumbs”, cioè le varie schede, propone altre opzioni e permette di capire chiaramente dove ci si trova esattamente nel menu.

Un esempio di impostazione delle luci
L'operatore crea sullo schermo il suo profilo personale per le luci. Successivamente, ad ogni partenza gli basterà premere un tasto sull'armrest per accendere le luci secondo la sua impostazione personale. La nuova logica di comando ha già superato diversi stadi di sviluppo ed è stata ampiamente testata sul campo con ottimi risultati. Non solo, ha già conquistato anche una grande comunità di fan, che non vogliono più farne a meno.
www.pistenbully.com
www.pistenbully.it

Lo spettacolo del Big Air tra
Milano e Mönchengladbach

Prima nel centro di Milano, poi a Mönchengladbach: ancora una volta le prestazioni acrobatiche dei più noti atleti di Freeski e Snowboard entusiasmeranno gli appassionati di questo particolare spettacolo di sport invernali. PistenBully fornisce il suo energico supporto agli eventi con la preparazione delle piste. E se le rampe per i salti sono gigantesche, l'interesse del pubblico non è da meno. In occasione delle première europee di Big Air di Coppa del Mondo di Freestyle, lo scorso anno solo a Mönchengladbach si sono presentati 20.000 appassionati di freestyle e oltre 100 mass media di tutto il mondo. In totale, questo evento sportivo assolutamente unico è stato seguito da oltre 200 milioni di persone (sono cifre quasi da Olimpiadi…). A Milano la risposta del pubblico è stata altrettanto impressionante.1000 metri cubi di neve per un peso di oltre 400 tonnellate, sopra una rampa alta quasi 50 metri e lunga 120: queste le dimensioni a Mönchengladbach. Sono valori straordinari destinati ad atleti dalle prestazioni straordinarie, proprio quelli che presto parteciperanno a questo evento top. Perché in questa competizione potranno aggiudicarsi un biglietto per Pyeongchang. Alla preparazione di questi eventi sportivi molto particolari si sta lavorando con grande professionalità e con un impegno straordinario. A Mönchengladbach, Schneestern e PistenBully daranno anche quest'anno un contributo essenziale per la buona riuscita della manifestazione. In meno di quattro settimane si dovrà montare la gigantesca rampa, che tra l'altro è un esemplare unico, e preparare la neve.
Tutto dovrà essere eseguito a regola d'arte e in perfetta collaborazione, affinché i partecipanti, oltre 120 freestyler, possano trovare condizioni ottimali al loro arrivo. Lisa Zimmermann, una delle donne più brave al mondo nel Big Air, guarda a questo evento con grande motivazione: «Per me il Big Air non è una semplice Coppa del Mondo, ma un evento che aspetto già adesso con impazienza. L'idea di riunire sport e musica è semplicemente grandiosa». A Milano si entrerà nel vivo già a novembre. Il Big Air milanese, anch'esso alla sua seconda edizione, si tiene nel comprensorio dell'EXPO 2015 dal 10 al 19 novembre. Nei due fine settimana si disputeranno anche qui le tappe di Coppa del Mondo di Snowboard e Freeski. E anche qui, l'anno scorso, per la prima edizione dell'evento, oltre 25.000 fan si sono raccolti intorno all' «Albero della Vita», simbolo dell'Expo, entusiasmandosi di fronte ai più noti freerider che, lanciandosi dalla grande rampa con la tavola o gli sci, si sono esibiti nei trick più difficili. Per la seconda volta sarà un PistenBully 100 a garantire atterraggi perfetti.

Tagged under: Motori Sulla Neve