Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

LISKI Dallo sci al motociclismo in nome della sicurezza - MontagnaOnline.com

LISKI Dallo sci al motociclismo in nome della sicurezza

Category: Portfolio Created: Venerdì, 19 Gennaio 2018 08:27 Hits: 719
Rate this article
 
 
 
 

Un nuovo palo brevettato che non richiede l’uso di chiavi per l’estrazione; un nuovo sistema di installazione per le reti B; una nuova linea di prodotti destinata ai circuiti motoristici frutto di test rigorosi realizzati in collaborazione con l’università di Saragozza: l’azienda bergamasca non si ferma mai e procede con risultati sempre innovativi sulla strada di una politica produttiva che risponde al comandamento fondamentale di garantire con i suoi prodotti funzionalità, efficienza e, soprattutto, sicurezza ad una clientela che spazia dai comitati organizzatori delle gare di Coppa del Mondo agli sci club e alle scuole di sci

Liski, l’azienda bergamasca che recita un ruolo di leader mondiale negli allestimenti e nelle forniture di attrezzature sportive, nell’ultimo anno ha sottoposto i propri dipendenti a una «full immersion» nella ricerca e nello sviluppo di nuovi materiali. Con l’avvio della stagione sciistica 2017/2018 ha realizzato un nuovo puntale che non prevede l’utilizzo di alcun tipo di chiave o strumento di estrazione. Il puntale «Arrow» (brevettato) è infatti un dispositivo innovativo che gode della proprietà dell’antirotazione grazie alle sue alette che tagliano la neve rendendo più semplice e meno faticosa l’estrazione del palo, nonché consentendo un risparmio di tempo non trascurabile. Inoltre, con i test estivi prestagionali, Liski ha avuto la possibilità di provare 14 tipi di pali con plastiche differenti fino ad arrivare a un palo completamente rinnovato, conferendo alla prestazione dell’attrezzo un notevole salto di qualità rispetto ai loro predecessori. Quest’ultima versione del palo C6 ha debuttato nelle gare di apertura di Coppa del Mondo a Sölden e  a Levi, Alta Badia e Coppa Europa (Obereggen, San Vigilio e Pozza di Fassa), affiancandosi a tutti gli altri modelli della gamma (Top 27, Soft ecc.)  e riscontrando ottimi risultati prestazionali. I Comitati Organizzatori delle gare, i teams delle diverse nazionali di tutto il mondo e la FIS nella figura di Markus Valdner si sono dimostrati estremamente entusiasti, complimentandosi con l’azienda bergamasca affermando: «Questo è il supporto tecnico di cui veramente abbiamo bisogno». Sul fronte delle installazioni per la messa in sicurezza delle piste sono state fatte delle migliorie su tutti i sistemi a cominciare dalle reti B che sono da sempre sinonimo di sicurezza nel mondo delle gare di sci. Infatti i pali non sono più agganciati in mezzo ai «tendirete» bensì infilati tra le maglie della rete in modo da migliorare notevolmente i tempi di installazione e soprattutto riducendo i costi per gli addetti ai lavori in pista non dovendo più prestare attenzione a quale lato della pista debbano essere destinate. Parlando sempre di sicurezza, Liski ha ampliato le sue linee: partendo da quella della manutenzione sci/snowboard, nata insieme all’azienda, a quella per gli altri sport invernali si è arrivati nell’orbita del  calcio, e ora si è data vita alla linea Motorsport. Con i test effettuati ad Aragon all’ Impact Laboratory (in collaborazione con l’Università di Saragozza e il Comitato Bioetico Internazionale) insieme all’ ingegnere biomeccanico e robotico Mario Maza (uno dei due biomeccanici migliori al mondo), Liski ha ricevuto l’omologazione di tutti i suoi prodotti di sicurezza dalla FIM (Federazione Motociclistica Internazionale). L’azienda è naturalmente molto orgogliosa e fiera per questo riconoscimento in quanto questo laboratorio è uno dei cinque al mondo in grado di poter effettuare test con l’ausilio di cadaveri, facile quindi comprendere quante informazioni preziosissime si possono ottenere rispetto all’utilizzo dei classici manichini e a che severità è sottoposto il prodotto. Questi tipi di protezioni hanno riscosso successo ad Aragon, Barcellona, test importanti al Mugello (la Kitzbühel dei circuiti motoristici), Sepang e Philip Island. Nonostante Liski avesse già certificazioni ottenute presso il CSI di Bollate (MI), sull’intera gamma dei propri prodotti, sulla base di tutto questo ancora una volta l’azienda bergamasca si pone come pioniera nello studio e nella ricerca di soluzioni a garantire sempre di più la sicurezza degli atleti e degli utenti della montagna. La soddisfazione per aver sottoposto all’attenzione della FIS (Federazione Internazionale Sci) questo tipo di procedure onde aumentare il livello di sicurezza negli sport invernali e il fatto che la Federazione stessa l’abbia recepito è naturalmente motivo di orgoglio. A seguito di questo rapporto di collaborazione la FIS ha costituito un workshop fra le aziende in modo da costituire un piano di lavoro sulla base di criteri comuni di sicurezza per rendere meglio gestibile il controllo di reti e installazioni sulle piste. Questi sistemi di sicurezza sono stati inoltre impiegati nelle recenti competizioni di Coppa del Mondo di Snowboard e Freestyle in occasione del BIG AIR di Milano nell’area Experience. Non solo gare ma soprattutto sicurezza. Oltre i materassi, gli impianti A e le reti di sicurezza LISKI si è spinta oltre diventando distributore ufficiale del drone SNIPER della azienda ATM Srl, un drone creato per il disgaggio valanghe, con oltre 30 disgaggi, previene eventuali valanghe indesiderate. A Livigno vi è stato da poco un convegno il quale ha riscosso interesse e successo. L’azienda in questi mesi subirà un ampliamento dei capannoni di 1700mq per un totale 12000mq di azienda. Inoltre entrerà a farvene parte Carlo Fernandez membro del Comitato Organizzatore dei XX Giochi Olimpici e Paralimpici di TORINO 2006 con ben altre esperienze internazionali in differenti settori sportivi in qualità di Cooperator Manager oltre che a Riccardo Suardi che nella sempre più richiesta di prodotti personalizzati si dedica completamente alla grafica dedicata. A proposito di Olimpiadi e Paralimpiadi vi ricordiamo che quest’anno saremo presenti con i materiali di sicurezza e quant’altro a Pyeongchang 2018 in Corea.
www.liski.it