Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate. Inoltre utilizza cookie tecnici per migliorare la navigazione. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.

Gallery 3 Columns - MontagnaOnline.com

Tag: Motori Sulla Neve

Created: Lunedì, 30 Gennaio 2017 08:27
Hits: 641
Category: Portfolio
Tags: Motori Sulla Neve
Un battipista del tutto nuovo e speciale, capace di arrampicarsi dovunque sulla neve e che, quando «si apre», diventa una straordinaria cucina superattrezzata da cui escono prelibatezze di ogni genere proprio lì, in alta quota, direttamente sulle piste. Si chiama Snowlicious, è il binomio di successo nato dalla collaborazione tra l’azienda di Vipiteno del gruppo Leitner e lo starkoch italiano Andrea Campi, di casa presso l’Osteria al Dosso di Aprica. L’idea si è trasformata in un grande successo che ha attirato una partnership prestigiosa come quella di Audi

La straordinaria idea di una cucina mobile è venuta ad Andrea Campi, giovane e intraprendente cuoco valtellinese dell’Aprica, desideroso di ridare slancio al fiacco flusso di lavoro dell’ora di pranzo: i clienti preferivano infatti rimanere fuori a quell’ora, trascorrendo il tempo in montagna o all’interno dei comprensori sciistici. Ecco quindi la decisione: se le persone non vengono nel mio ristorante, allora sarò io a portare il mio ristorante da loro. Quello che all’inizio era solo una postazione mobile esterna, si è presto trasformata in una vera e propria visione, ovvero creazioni culinarie servite nei luoghi più affascinanti del mondo, il tutto preparato e impiattato sul momento a bordo di un battipista. Nasce così l’esclusiva collaborazione tra Prinoth e l’ingegnoso chef. I ruoli sono così suddivisi: uno fornisce l’idea gastronomica, l’altro trasforma i battipista e li allestisce con una cucina degna di un vero professionista e tutta la dotazione tecnica necessaria.

Con il marchio Audi
alle gare di Coppa del Mondo
Il feedback da parte del pubblico è stato talmente positivo che ora sulle Alpi viaggia una piccola armata di battipista gourmet, presenti presso diverse location dei comprensori sciistici, con l’intento di fare comunicazione utilizzando esperienze coinvolgenti. Perché il battipista gourmet può essere personalizzato con il proprio marchio, assicurando così massima visibilità anche durante gli eventi più caotici. Proprio per questo, per l’inverno 2016/17, Audi ha realizzato una partnership con Snowlicious, rafforzando così la propria presenza sul territorio in qualità di sponsor degli sport invernali. La prima occasione si è presentata lo scorso dicembre in occasione della Coppa del mondo di sci FIS Audi a Sestriere, per proseguire poi con gli eventi di Coppa del mondo in Val Gardena e in Alta Badia. E nel 2017 il food truck Snowlicious marchiato Audi continuerà ad entusiasmare il pubblico!

Hard Rock Café
sulla neve dei Pirenei
Con oltre 200 chilometri di piste, Grandvalira è il più grande comprensorio sciistico dei Pirenei ed è situato nell’area orientale di Andorra. Si compone di sei settori (Encamp, Canillo, El Tarter, Soldeu, Grau Roig und Pas de la Casa) tutti collegati tra di loro e che fungono da punto di accesso all’area. Il comprensorio è apprezzato da famiglie in cerca di relax come anche da freeskier amanti della neve. Il truck Snowlicious richiama gli sportivi che dopo mangiato desiderano tornare subito sulle piste, ma anche chi non vuole proprio slacciare gli scarponi durante il giorno, il tutto godendosi tanta aria fresca e un meraviglioso panorama a 360 gradi. Qui Snowlicious è stato scelto da Hard Rock Cafè.

Il successo senza segreti
di un’idea che piace a tutti
Anche sul versante francese dei Pirenei, nel piccolo e familiare comprensorio sciistico Formiguères, gira un food truck Prinoth. I responsabili del comprensorio sono convinti di aver arricchito l’offerta gastronomica tradizionale a disposizione all’interno della zona sciistica grazie a questo investimento. «Per rimanere al passo con la concorrenza, negli ultimi anni abbiamo effettuato alcuni interventi di ammodernamento agli impianti di risalita. Snowlicious è la ciliegina sulla torta, un dono che dedichiamo ai nostri clienti più affezionati in occasione del Natale 2016 - dichiara il direttore del resort Gianni Ragona - Chi si ferma a provare Snowlicious ha l’opportunità di assaggiare le nostre specialità regionali e riparte con un pieno di energie per divertirsi sulle piste».Il successo di Snowlicious non ha segreti, è semplice, l’idea piace a tutti: al cliente perché è una soluzione nuova, semplice e autentica e al gestore perché è flessibile e altamente personalizzabile. La conquista dei battipista gourmet è iniziata!
www.prinoth.com

Created: Lunedì, 30 Gennaio 2017 08:27
Hits: 1409
Category: Portfolio
Tags: Motori Sulla Neve
 

Con un gruppo di partners innovativi e qualificati, l’azienda di Vipiteno sta ampliando ulteriormente la propria competenza nel settore della progettazione e della realizzazione di snowpark e piste speciali. I suoi modelli di battipista New Bison X a Leitwolf X, prodotti appositamente per la costruzione dei parchi, sono il «braccio operativo» di grande efficienza e precisione che realizza sulla neve progetti di funslopes e pipe ispirati alla tecnicità e alla fantasia

Non vi è nulla in grado di rendere perfetto uno snowpark come il gioco di squadra tra uomo e macchinario. Nessun park è uguale all’altro, le condizioni di innevamento variano costantemente e gli impianti si fanno sempre più complessi. Know-how e precisione nella realizzazione giocano quindi un ruolo estremamente importante per la sicurezza e le prestazioni degli atleti, come anche per il divertimento di chi si dedica a questa attività nel tempo libero. Sono inoltre necessari professionisti esperti dotati dell’attrezzatura tecnica adatta. Prinoth punta su collaborazioni a lungo termine con professionisti di provata esperienza, facendo così crescere la «community X». In tutto il mondo e con grande passione. I nostri partner possono contare sul supporto della nuovissima generazione di veicoli X di Prinoth: da New Bison X a Leitwolf X, entrambi realizzati appositamente per la costruzione dei parchi. Leica Geosystems assicura una misurazione precisa della profondità della neve e tutta l’efficienza necessaria.

F-Tech: gli altoatesini
sulla strada del successo in Europa 
La partnership con l’altoatesina F-Tech, professionista nella costruzioni di snowpark, è all'insegna della crescita reciproca. Ad inaugurare la collaborazione è stato un evento internazionale con molte «legends» come il primo appuntamento di Coppa del Mondo FIS italiano di slopestyle che si è svolto dal 23 al 28 gennaio 2017 all’Alpe di Siusi. E quest'anno si sarà il bis: infatti dal 14 al 17 marzo 2018 i migliori sciatori e freestyler del mondo gareggeranno ancora all’Alpe di Siusi. Per il futuro sono in serbo tanti progetti comuni in Europa con F-Tech.

Snowpark Consulting:
competenza top per i Paesi scandinavi

Il team Snowpark Consulting AB, guidato dallo shaper d’eccellenza Anders Forsell, è composto da ex riders con pluriennale esperienza nell’ambito dei battipista. Nel 2014, gli specialisti nella costruzione dei parchi e tracciati di gara hanno realizzato il primo «course slopestyle» olimpionico della storia. La collaborazione agevola lo scambio di esperienze e lo sviluppo continuo di tecnologie e strumenti da applicare all’interno degli snowpark.
Development Snowparks:

il meglio del freestyle
per la regione Asia-Pacifico
Development Snowparks, con sede in Nuova Zelanda, offre una gamma eccezionale di servizi di altissimo livello per park e pipe oltre a strutture il cui prestigioso calibro è riconosciuto in tutto il mondo, siano esse per half pipe, slopestyle o altre importanti gare di evoluzioni aeree. Sotto i riflettori della collaborazione ci sono diversi progetti nella regione Asia-Pacifico, in cui saranno impiegati il New Bison X e il Global Cutter, un accessorio per battipista per realizzare half pipe con una transizione di 6,7 mt., sviluppato appositamente da Development Snowparks.

White Industries:
i professionisti che arrivano dagli USA
White Industries Ltd opera nel settore sci e snowboard, con particolare attenzione per snowboardcross e skicross e in questi ambiti l’azienda si occupa della gestione di alcuni importanti eventi. L’obiettivo della collaborazione è incrementare la qualità e la consapevolezza per le discipline di skicross e snowboardcross, rivalutare le nuove location delle competizioni e degli allenamenti e proseguire nello sviluppo di questi sport.

Snow Operating:
al lavoro per diffondere sci e snowvboard
L’obiettivo di Snow Operating è quello di incrementare il numero di principianti di sci e snowboard con l’ausilio del programma «Terrain Based Learning»: si tratta di un metodo di apprendimento collaudato che consente un impiego molto ampio e che supporta l’esperienza di apprendimento, permettendo a sciatori e snowboarder di praticare questi sport con passione anche in futuro.

Young Mountain Marketing:
l’eccellenza di Qparks & Funslopes
Gli esperti austriaci sono i maggiori costruttori di snowpark in Europa e solo nel 2016/17 hanno realizzato quasi 100 progetti in Francia, Germania, Austria e Svizzera. I celebri concept di snowpark firmati «YMM» vengono pubblicizzati con il nome di QParks e Funslopes. Con i Funslopes il divertimento è assicurato per sciatori e snowboarder di ogni livello. I QParks sono snowpark di massima qualità rinomati nella scena internazionale del freestyle.

Uniquepark:
i professionisti della Zillertal  per impianti veramente unici

Il team di Uniquepark è composto da ex professionisti di snowboard e freeski e quindi sanno bene ciò che fanno e per chi lo fanno! Halfpipe, megakicker, boardercross, snakerun e bagjump ovviamente sono tutti impianti in linea con le elevate aspettative dei clienti. Il loro stesso nome (Uniquepark) è tutto un programma: per ogni desiderio di un cliente viene progettato un concept su misura.

Hi-tech, conoscenze tecniche e creatività
al FIS Course Builder & Designer Clinic
FIS (Fédération Internationale de Ski) è la federazione internazionale di sci con sede in Svizzera e riunisce diverse federazioni di tutto il mondo dedicate allo sport agonistico e amatoriale. Nell’ambito del freestyle, la FIS convoca ogni anno il convegno FIS Course Builder & Designer Clinic. In tale occasione vengono discussi i trend più recenti, nonché le opportunità nel campo dell'ideazione di snowpark e di corsi, che poi vengono messe in pratica l'ultimo giorno dell'evento. Prinoth organizza già dal 2015 questa prestigiosa manifestazione nella sede centrale dell’azienda a Vipiteno.

Created: Sabato, 28 Gennaio 2017 08:27
Hits: 541
Category: Portfolio
Tags: Motori Sulla Neve
Medaglia d’oro
nella gara della sostenibilità

Ai Campionati Mondiali di sci alpino che si sono svolti in febbraio a St.Moritz , la flotta di PistenBully supportata dalla sapienza programmatrice del sistema satellitare SNOWsat ha vinto la sfida che si era prefissa insieme ad Adrian Jordan della Engadin St. Moritz Mountains AG: dare a questo appuntamento iridato del 2017 il primato di sostenibilità nella gestione delle piste con un netto risparmio dei costi su tutti i fronti, compresa una perfetta ottimizzazione dei consumi energetici

Si dice che chi ben pianifica è a metà dell’opera. Niente di più vero: St. Moritz l’ha dimostrato con il piano di gestione delle piste che ha condotto al successo dei Campionati Mondiali di sci alpino dello scorso febbraio. Nel 2012 la prestigiosa località svizzera dell’Engadina è stato il primo cliente E+ a livello mondiale. Un impegno ambientale autentico, completato successivamente dal passaggio della flotta alla moderna tecnologia SCR, dall'acquisto di altri 2 PistenBully 600 E+ e, adesso, dall'adozione di SNOWsat su tutti i veicoli. Durante l'estate Adrian Jordan, responsabile tecnico COO presso la Engadin St. Moritz Mountains AG, ed il suo team si sono riuniti ripetutamente con Adrian Mattli, esperto svizzero di SNOWsat, e Florian Profanter, responsabile della Pro Academy, per sviluppare un complesso piano di gestione delle piste. Si è partiti da un'analisi dello «status quo» sotto tutti i principali punti di vista. I dati rilevati hanno costituito la base di partenza per tutte le proposte di ottimizzazione. Il piano si prefigge infatti molti obiettivi:

• maggiore sicurezza di innevamento e migliore qualità delle piste
• riduzione a lungo termine dello sfruttamento delle risorse e dei costi: gasolio, acqua, corrente elettrica, manutenzione e personale
• ottimizzazione di innevamento e preparazione
• definizione e osservanza di un processo di innevamento e di preparazione delle piste

• metodo di innevamento unitario
• gestione sostenibile dell'acqua
• impiego a regola d'arte e massimo sfruttamento di SNOWsat
• acquisizione e valutazione dei parametri di processo
• aumento della pianificabilità della produzione di neve tecnica
• qualificazione degli operatori (costruzione e preparazione delle piste)
• professionalizzazione del team di addetti all'innevamento e di operatori battipista


Insieme a Lisa Zimmermann
nel fantastico mondo del freestyle


Con la sponsorizzazione di Lisa Zimmermann, PistenBully dà per la prima volta il proprio sostegno ad una campionessa del mondo in carica. Per i prossimi due anni, la freestyler ventenne indosserà anche il logo di PistenBully. Accanto a Daniel Bohnacker, sci crosser olimpionico, Kässbohrer Geländefahrzeug AG sponsorizza così anche un'altra atleta che ha partecipato alle Olimpiadi di Sochi. Benché appena ventenne, la freestyler tedesca ha alle sue spalle già diversi successi: come campionessa del mondo in carica di slopestyle fa parte della squadra nazionale della Federazione Tedesca Sport Invernali per la disciplina del freestyle . Ha già vinto per tre volte la «Nine Queens» e si è aggiudicata nel 2013/14 la Coppa
del Mondo generale nello slopestyle e nel 2015 la medaglia d'oro ai Campionati del Mondo. Anche nell'ultima edizione del BigAir di Milano ha conquistato il gradino più alto del podio. È lei la prima donna al mondo ad aver eseguito un «Double 12» con doppia capovolta e tre avvitamenti e mezzo.
Ma in fondo non c'è da stupirsi, visto che le radici sportive della Zimmermann affondano nel terreno del pattinaggio artistico su ghiaccio. Le sue prestazioni sono state applaudite con entusiasmo anche in Casa Kässbohrer. Lisa, dal canto suo, è entusiasta dell'impegno di PistenBully per le nuove leve: anche lei ha molto a cuore la sponsorizzazione del settore giovanile.
Per questo, entrambe le parti sono liete della firma del contratto: con uno sponsor come PistenBully, Lisa Zimmermann è ben attrezzata per affrontare le prossime due stagioni.
Dita incrociate e i migliori auguri dal team PistenBully, soprattutto per le Olimpiadi 2018.

Confronto tra situazione «attuale»
e situazione «attuabile»

L'acquisizione di numerosi dati e la valutazione delle precedenti metodologie di lavoro ha permesso di individuare i potenziali obiettivi di ottimizzazione e di fornire utili consigli: il potenziale è consistente ovunque, dalla riduzione del regime dei motori all'accorciamento dei tempi di inattività, dalla minore sovrapposizione nella preparazione delle piste fino ai risparmi nella produzione della neve tecnica. Il confronto tra situazione attuale e situazione attuabile, realizzato e presentato nel frattempo da Adrian Mattli e Florian Profanter, è davvero impressionante. Dal 2010 ad oggi i valori di consumo di carburante e di emissione di CO2 si sono ridotti del 15%, mentre per i NOx l'abbattimento è quasi del 25%. Per quanto riguarda la produzione di neve artificiale, si punta ad un 10-15%. Adrian Jordan (nella foto sotto) è rimasto affascinato da questo progetto comune: «Il piano ci ha mostrato in modo evidente che potevamo ottenere netti miglioramenti con una profonda pianificazione del processo di innevamento e di preparazione delle piste. Abbiamo individuato i nostri punti deboli e quindi abbiamo potuto potenziarli in modo mirato. Tutto questo ha aiutato i dirigenti nella pianificazione e i miei collaboratori nel loro lavoro quotidiano. I consigli di Florian Profanter e Adrian Mattli sono stati uno strumento che, nelle mani degli operatori, ha reso il lavoro più trasparente ed efficiente. Così abbiamo raggiunto l'obiettivo di un Campionato del Mondo di sci che si è distinto per il primato di sostenibilità nella gestione delle piste. Adesso, naturalmente, continueremo sempre così».

Passo dopo passo verso l'obiettivo
con 23 PistenBully ecocompatibili
Il primo passo ha avuto inizio già nel 2012 con la modernizzazione preventiva della flotta di PistenBully esistente. Sono stati così acquistati tre PistenBully 600 E+. Un altro forte segnale è stato il passaggio al filtro antiparticolato diesel per tutti i veicoli di nuovo acquisto e la sua installazione a posteriori per le macchine già in servizio. Inoltre, per i Campionati Mondiali del 2017, tutto il parco veicoli PistenBully è stato equipaggiato con la tecnologia SCR di abbattimento delle emissioni. Adesso ci sono 23 PistenBully modernissimi ed eco-compatibili che, conclusi i Mondiali, sono a disposizione  dei turisti per creare piste perfette nel rispetto dell'ambiente.

Attenta gestione delle piste
e risparmio di risorse con SNOWsat
Il secondo tassello dell’operazione sostenibilità è costituito da SNOWsat, il sistema di gestione di piste e flotta con misurazione della profondità della neve. In vista dei  Campionati Mondiali 2017, la maggior parte dei veicoli è stata equipaggiata con SNOWsat. In breve quella di St.Moritz è diventata la flotta più eco-compatibile che si possa immaginare. L'obiettivo era quello di sfruttare con la massima efficienza la neve presente nel comprensorio sciistico. La neve artificiale è stata prodotta con molta parsimonia e in modo estremamente mirato da un impianto di innevamento modernizzato ed automatizzato. SNOWsat mostrava dove la neve era carente e quali impianti andassero attivati per integrarla. I risparmi si sono registrati su tutti i fronti: energia, acqua, tempo, carburante, NOX, CO2, ecc. Inoltre, il terreno subisce meno danni.

Preparazione professionale
dei percorsi con la ProAcademy
Florian Profanter ha elaborato infine, con le parti coinvolte, un piano per la preparazione delle piste di gara secondo gli elevati requisiti richiesti da un Campionato del Mondo: anche su questo fronte sono tante le misure attuabili efficacemente, dalla preparazione del fondo e dalle caratteristiche qualitative delle piste di gara, all'uso dei dati già esistenti sui tracciati e all'ottimizzazione dei costi.

www.pistenbully.it

 

Created: Sabato, 28 Gennaio 2017 08:27
Hits: 1669
Category: Portfolio
Tags: Motori Sulla Neve
 

La Superclass 1.2L VVT 12 V è il nuovo gioiello di motoslitta che l’azienda vicentina dei fratelli Umberto e Paolo Vedovato presenta per questa stagione dopo averla mostrata in anteprima all’Interalpin di Innsbruck per festeggiare il ventennale dell’attività. È un mezzo bi-cingolo da lavoro agile ed eclettico che va ad affiancarsi alle già titolate, collaudatissime e affermatissime «sorelle maggiori» della serie Sherpa

Sono tante e grosse le novità per la stagione 2017/18 proposte da Alpina, in primis il rientro in grande stile dello storico modello Superclass, macchina che vide per la prima volta la luce nel lontano 1996. 1.2L VVT 12V sono i riferimenti al nuovissimo propulsore a tre cilindri, 1200 cc, con 12 valvole a fasatura variabile idraulica, ovviamente catalizzato ed Euro-5, in perfetto stile Alpina. Questa bi-cingolo che va ad affiancare le «sorelle maggiori» della serie Sherpa (1.6L Ti-VCT 16V e 1.4L 8V EFI) è un puro mezzo da lavoro in connotazione «light» (e non solo nel peso), uno strumento polivalente adatto tanto ai lavori gravosi quanto ai viaggi veloci in totale comfort. Molte le novità: il motore catalizzato è indiscussamente il “Numero 1” sia dal punto di vista dell’efficienza e dei consumi, che delle prestazioni, con strabilianti valori di coppia e potenza anche ai bassi regimi. La trasmissione di nuova generazione, estremamente precisa negli innesti, rende questa macchina scattante, e silenziosa; le nuove sospensioni del cingolo ATSS-3 e quelle frontali a bracci indipendenti con ammortizzatori idraulici a gas offrono stabilità, maneggevolezza e precisione di guida in ogni condizione, anche a pieno carico. E ancora: scarico posteriore centrale, sistema di diagnosi elettronica motore gestibile da un comunissimo smart-phone, e tutte le predisposizioni per l’ampia gamma di attrezzature e di accessori che Alpina ha appositamente sviluppato per rendere efficace e sicuro il lavoro quotidiano. Le sue applicazioni ideali sono il trasporto di persone e di materiali, la battitura di piste (da fondo, slittino,  pedonali, sled-dog), il soccorso in pista e soprattutto il fuori pista grazie alle sue doti eccellenti di galleggiamento che superano di gran lunga qualsiasi altro mezzo cingolato da neve. 

Sherpa, la star professionale
con…tutto il necessario
Minimi invece i «ritocchi» alla collaudatissima serie Sherpa, indiscussa top-model del settore professionale in grado di offrire sia prestazioni di potenza e affidabilità che di maneggevolezza e il comfort nel massimo rispetto dell’ambiente. Anche questa serie è ovviamente predisposta per l’impiego di tutte le attrezzature intercambiabili appositamente studiate per far fronte ai più tipici impieghi del settore professionale, delle quali citiamo:
• l’apparato tracciapista F-250, destinato alla battitura e alla manutenzione delle piste per lo sci da fondo, che garantisce una qualità top del binario da tecnica classica ed estrema accuratezza nell’esecuzione della corsia da skating. Il tracciatore per la tecnica classica (singolo o doppio) è dotato di sollevamento elettrico con precarico a gas, traslatore laterale e dell’esclusivo sistema Vibra-Cut in grado di realizzare un binario preciso e compatto anche in presenza di nevi particolarmente crostose e ghiacciate. I comandi della F-250 vengono azionati dalla consolle installata a bordo della motoslitta e comunicano tramite il sistema ADCN (Alpina Digital Control Network). L’apparato tracciapista è disponibile anche nella versione D-series per la preparazione di piste di slittino, piste pedonali, snowpark, ciaspole, sled-dog e piste baby di sci alpino. 
• lbarella soccorso SRK: l’ apprezzato sistema per il soccorso in pista denominato Safe Rescue Kit prevede una barella autolivellante che si installa direttamente a bordo della motoslitta per il recupero di feriti lungo piste anche molto ripide. Il sistema, che elimina i classici limiti derivanti dall’utilizzo di rimorchi o toboga al traino, si installa e si rimuove in meno di 5 minuti, rendendo la macchina immediatamente disponibile per tutti gli altri utilizzi tipici.
• l rimorchio Transalp: indiscusso leader per le sue doti di stabilità, comfort e sicurezza grazie alle sospensioni ad assorbimento progressivo, nella versione «bus» è configurabile per il trasporto di 6 o 9 passeggeri (conversione resa possibile anche successivamente all’acquisto) con l’eventuale kit-parabrezza + hard-top e portasci posteriore. Altre configurazioni prevedono l’«allestimento disabili» con rampa posteriore ribaltabile, cinghie di fissaggio e copertura integrale per il trasporto di una carrozzina da disabili e fino a tre accompagnatori. Di notevole impatto l’allestimento Ski-School destinato alle scuole-sci, con la grafica personalizzabile secondo le richieste del cliente, mentre è di sicuro interesse per tutte le ski area e i rifugi la versione Base destinata al trasporto materiali.
Maggiori informazioni sulla gamma 2018 e su tutte le novità sono disponibili sul sito ufficiale all’indirizzo: www.alpina-snowmobiles.com

Created: Venerdì, 23 Settembre 2016 08:27
Hits: 851
Category: Portfolio
Tags: Motori Sulla Neve
Le motorizzazioni offerte, tutte di casa Rotax, sono cinque: tre con motore a 4 tempi (con cilindrate 600, 900 e 1200) e due con motore a 2 tempi (con cilindrate 600 e 800).  Tra le novità di tutte le motoslitte equipaggiate dai motori quattro tempi troviamo che:
1.    saranno tutte dotate di chiave a radiofrequenza per evitare ogni problema di contatto
2.    è in dotazione l’acceleratore elettrico (ITS) che come diretta conseguenza offre due grossi vantaggi:
a)    fornire il cliente di una chiave programmata nella velocità e potenza secondo sue indicazioni
b)    poter selezionare l’erogazione del motore su tre modalità (eco, sport e standard).

Ancora più apprezzato quest’anno il motore 900 ACE un tre cilindri 4 tempi che unisce potenza, affidabilità e bassi consumi (10l/100km in modalità ECO).
Il modello Lynx Commander 600 E-Tec si ripropone come valida alternativa ai 4 tempi: bassi costi di manutenzione, alta maneggevolezza e potenza, caratteristiche che solo un 2 tempi riesce a dare. Rimane la prerogativa del cingolo con larghezza 60 cm che solo Lynx offre nel mercato mondiale di motoslitte; montato sul modello lavorativo per eccellenza, la «69 Ranger Alpine» con motorizzazione 1200 4-tec, sarà chiodato di serie e sul modello «69 Yeti» il cliente potrà scegliere tra tre motorizzazioni 900 ACE, 600 E-tec e 800 e-tec.

Ski-doo Summit 850 E-tec:
per dominare la neve fresca
«Summit 850 E-tec» è un ulteriore passo in avanti per gli amanti della neve fresca. La nuova motorizzazione 850 E-tec vuol dire non solo più potenza ma anche una risposta pronta e reattiva a tutti i regimi. È nuovo il motore centrale e stretto che rende la guida agevole e divertente, così come nuove sono le carene sagomate per ridurre l’attrito nella neve fresca, nuova è  piattaforma REV gen.4, nuovo il sistema di radiatori tutt’uno con il telaio, nuova la posizione di guida ulteriormente avanzata di 8 cm. …Un inedito cingolo 165” e una altezza dei «denti» da 3” che consente di arrivare dove prima non si poteva neanche immaginare.
Non ci sono parole per descrivere la nuova Summit x 850 e-tec; per capirlo Intercom Dr. Leitner consiglia di visitare uno dei concessionari, una rete di operatori preparati e professionali pronti a consigliarvi il mezzo più idoneo al vostro utilizzo. Degno di nota per il rapporto qualità, prezzo e affidabilità è lo «Skandic WT 550». Un modello lavorativo che continua ad avere il suo seguito di richieste ad un prezzo più che competitivo.

Yanase: le frese neve
per i professionisti
Anche se nella passata stagione la neve si è fatta attendere, buoni risultati sono arrivati anche dalle frese neve. Intercom dr. Leitner è distributore in Italia del marchio Yanase che quest’anno ripropone il modello di punta con un doppio tamburo anteriore, motorizzazione diesel da 42 CV e 1,2 m. di larghezza fresa. L’intera gamma è caratterizzata dall’idrostatica, dall’allestimento con i cingoli e si concentra su un pubblico professionale o comunque molto esigente. Chiamate per avere maggiori informazioni sull’intera vasta gamma di frese offerte.
www.leitner.it

 

 

Created: Venerdì, 23 Settembre 2016 08:27
Hits: 645
Category: Portfolio
Tags: Motori Sulla Neve
Sulla neve senza problemi,
con la forza di uno Sherpa

Il modello 1.6L Ti-VCT a 16 valvole è l’ammiraglia della flotta di motoslitte prodotte dall’azienda vicentina dei fratelli Vedovato, la macchina più avanzata della gamma bi-cingolo dotata di caratteristiche uniche, prestazioni d’eccellenza, stabilità e guidabilità garantite anche sulle pendenze più impegnative. A questo nesso altamente professionale si possono abbinare attrezzature intercambiabili che offrono agli operatori molteplici possibilità di utilizzo

Anche per l’inverno 2016/17 Alpina conferma al vertice della gamma bi-cingolo il modello Sherpa 1.6L Ti-VCT 16-valvole, una motoslitta professionale dalle caratteristiche uniche e dalle prestazioni impareggiabili. I suoi punti di forza sono il doppio cingolo da 500 mm. x 3968 mm. e lo sterzo a due pattini, capaci di garantire la massima trazione e stabilità su tutte le nevi pur con insuperabili doti di manovrabilità e agilità. Il baricentro basso e ben posizionato le conferisce un’ottima stabilità sulle pendenze più impegnative, sui passaggi in diagonale e in neve fresca, assicurandole in fase di traino un comportamento neutro con un’ottima manovrabilità. Il motore 4-tempi / 4-cilindri da 1600 cc eroga la considerevole potenza di 115 cv. in tutta rilassatezza grazie alla distribuzione a 16 valvole con fasatura variabile (VCT) con conformità alle norme automotive Euro-5 / EPA. Dunque, Alpina Sherpa 1.6L Ti-VCT 16V si propone come la più qualificata macchina polivalente nel settore professionale in grado di offrire sia le doti di potenza e affidabilità di un moderno battipista che la maneggevolezza e il comfort di una motoslitta veloce nel massimo rispetto dell’ambiente. La macchina è ovviamente predisposta per l’impiego di diverse attrezzature intercambiabili, che ricordiamo qui sotto di seguito, appositamente studiate per far fronte ai più tipici impieghi del settore professionale.

Apparato fresa-tracciapista F-250 :
per lo sci di fondo ma non solo  
Si tratta di un accessorio appositamente studiato per i modelli Sherpa 1.4L e 1.6L Ti-VCT destinato alla battitura e alla manutenzione delle piste per lo sci di fondo (ma estremamente efficace anche per la preparazione delle piste naturali di slittino, piste pedonali e piste baby da sci alpino) che garantisce qualità top del binario da tecnica classica ed estrema accuratezza nell’esecuzione della corsia da skating. Il tracciatore per la tecnica classica, dotato di sollevamento elettrico con precarico a gas e di traslatore laterale, è una delle grosse novità di Alpina, la quale per questo progetto ha messo a punto un esclusivo sistema (Vibra-Cut) in grado di realizzare un binario preciso e compatto con ogni condizione di neve. La macchina è predisposta per il montaggio di uno o due tracciatori indipendenti, per doppi binari paralleli. I comandi della F-250 vengono azionati dalla consolle retroilluminata installata a bordo della SHERPA che comunica tramite il sistema ADCN (Alpina Digital Control Network).

Barella per soccorso SRK:
interventi possibili sempre e dovunque
È l’apprezzato sistema per il soccorso in pista (Safe Rescue Kit), con barella autolivellante che si installa direttamente a bordo della SHERPA per il recupero di feriti lungo piste anche molto ripide, che elimina i rischi derivanti dall’utilizzo di rimorchi o toboga al traino. Il sistema si installa e si rimuove in meno di 5 minuti, rendendo la Sherpa immediatamente disponibile per tutti gli altri utilizzi tipici.

Rimorchio Transalp Bus:
da sei a nove posti in compagnia
Al vertice per le sue doti di sicurezza e comfort (grazie alle sospensioni ad assorbimento progressivo, al sistema anti-dive, ai sedili anatomici con cinture di sicurezza e alle protezioni Rops) è configurabile in versione a 6 o a 9 posti (conversione resa possibile anche successivamente all’acquisto), e può essere equipaggiato con kit parabrezza + hard-top in policarbonato trasparente e portasci posteriore con capienza fino a 9 paia. Simpatico e di notevole impatto l’allestimento «Ski-School» dedicato alle scuole-sci, con la grafica personalizzabile secondo le richieste del cliente, mentre è di sicuro interesse per tutte le ski area e i rifugi la versione destinata al trasporto dei disabili.

Ulteriori informazioni sulla gamma 2017 e su tutte le novità sono disponibili sul sito ufficiale ALPINA all’indirizzo:
www.alpina-snowmobiles.com

 

Created: Venerdì, 23 Settembre 2016 08:27
Hits: 881
Category: Portfolio
Tags: Motori Sulla Neve
           
La meraviglia della neve. Il fascino dell'avventura. L'emozione di affrontare la sfida. E la sensazione confortevole, da toccare con mano, di una tecnologia comprovata e della massima affidabilità tecnica offerta da una gamma di modelli straordinari.  Anche per l’imminente inverno il mondo delle motoslitte prodotte dalla Casa nipponica aspetta di essere esplorato

Da solo o in compagnia, alla guida di una motoslitta Yamaha i luoghi naturali più straordinari diventeranno il tuo campo da gioco personale. Nessun altro mezzo è in totale simbiosi con il pilota. Il suo equipaggiamento è così completo da trasmettere il tuo comando più impercettibile alla neve. La sua tecnologia è così innovativa da essere sempre all’altezza delle aspettative, in ogni situazione.

SIDEWINDER M-TX LE 162
Look mozzafiato. Prestazioni estreme.
Questo è tutto!
Una motoslitta estrema, capace di arrampicarsi ovunque, anche su neve fresca: il sogno di chi ha fatto della guida in montagna una scelta di vita. Il vertice della tecnologia per motoslitte, impreziosita dalle magnifiche grafiche 50° Anniversario. L'ammiraglia della gamma Sidewinder sembra ancora più in forma quest'anno e mantiene davvero le promesse, spinta dal rivoluzionario motore turbo Genesis 180 da 998 cc. Il mezzo vanta un’unità motrice più avanzata e potente mai prodotta dall’industria delle motoslitte, un tricilindrico dall’erogazione progressiva ed elastica, che si trova a proprio agio in ogni situazione e a qualsiasi altitudine. La coppia corposa e la spinta potente sono assicurate in tutto l’arco di erogazione.  Posizione di guida pensata per la montagna: la sella corta, alta e affusolata nella zona anteriore, lavora insieme alla posizione rialzata del manubrio, dotato di maniglia Mountain che garantisce il massimo comfort e il pieno controllo del mezzo.  Il controsterzo anche su pendii ripidi è facile e naturale, grazie all’arco di rotazione piatto del manubrio. Se aggiungiamo l'innovativo design del telaio Mountain, delle sospensioni, del cingolo e degli sci, il risultato è una motoslitta impressionante e divertente.

VK PROFESSIONAL II
Dominatrice della neve.
Per professionisti veri.
L'ultimo modello VK, famoso per le prestazioni e il comfort da primato, è da oggi dotato del servosterzo elettrico EPS. In più la geometria delle sospensioni anteriori è stata rivista, per confermare la leadership mondiale nelle motoslitte utility. Il motore da 1.049, grande nella cubatura, nelle prestazioni e nella coppia, lavora con la trasmissione CVT specificamente messa a punto per un funzionamento fluido, facilità nei trasporti e un trasferimento di potenza che sembra infinito. La configurazione unica di motore e airbox ha permesso di adottare un design che, dal cofano anteriore al serbatoio e fino al parabrezza, ottimizza l'ergonomia e la comodità del rider.  Grazie al sistema dual-shock, poi, ciascuno dei due massicci ammortizzatori posteriori (diametro 40 mm) agisce in modo indipendente, e consente al pilota di utilizzare il peso del corpo per una guida aggressiva su terreni difficili. Le prestazioni su neve profonda sono eccezionali e le rotaie “flip-up” rappresentano un vantaggio in accelerazione e in retromarcia. Yamaha offre come gamma colori il Black ed il Matt Silver. Scegli la guida sicura e stabile dell'ultimo VK Professional II, e domina la neve.

VENTURE MULTI PURPOSE
Quando il gioco si fa duro,
è il momento di Venture Multi Purpose!
L'ampia piattaforma di carico e il portapacchi rendono Venture Multi Purpose la scelta ideale per il trasporto su neve. Puoi viaggiare comodamente in due, ma se rimuovi la sella del passeggero guadagni altro spazio per i bagagli. Il cingolo 406 mm semi-wide assicura trazione anche nella neve più profonda, e gli sci a elevato galleggiamento sono studiati per scivolare senza sforzo su ogni superficie. Ideale nei viaggi più lunghi e più impegnativi, la sospensione posteriore ProComfort 144 assorbe le buche e assicura una guida confortevole, mentre il parabrezza alto protegge dal vento e dagli schizzi di neve. Questa motoslitta è dotata di Motore Genesis Sport Performance da 499 cc, 2 cilindri a 4 tempi, leggero e vivace per garantire una rapida accelerazione. L’accensione digitale e il sistema a iniezione elettronica consentono una miscela di carburante/aria ideale che permette di ottenere prestazioni eccezionali, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche.  Dove e quando c’è neve affrontala con Yamaha.

Finalmente la neve
cadrà dove desiderate!
Gli spazzaneve Yamaha vi consentiranno di aprire percorsi più ampi e togliere la neve ancora più accuratamente, il tutto in un modo agevole, silenzioso, facile ed efficiente che vi sorprenderà e diletterà. Quindi quando nevica, Yamaha è lì per aiutarvi a spostare la neve dove desiderate.
www.yamaha-motor.it

 

Created: Venerdì, 23 Settembre 2016 08:27
Hits: 781
Category: Portfolio
Tags: Motori Sulla Neve
Cingoli nuovi
per nuove emozioni

Dalla canadese Camso (ex Camoplast) di cui l’azienda di San Vendemiano è esclusivista per l’Italia, giungono due nuovi prodotti: il «4S1», destinato in particolare al miglioramento delle prestazioni dei mezzi UTV Side x Side, e il «DTS 129» per snowbikes che garantisce guidabilità perfetta nella neve alta e sui sentieri innevati non soltanto ai conducenti professionali e più esperti

L’azienda di San Vendemiano (Treviso)  fondata nel 2000 da Piero Toffolatti  offre di tutto e di più in materia di ATV (All Terrain Vehicle) e UTV (Utility Task Vehicle), quad, side bye side, macchine nuove di pacca o usate o da noleggiare, di tutte le migliori marche. Non c’è che l’imbarazzo della scelta anche per quanto riguarda gli accessori, sia per i veicoli da lavoro che per i modelli racing. Senza dimenticare, naturalmente, la qualità assoluta dei cingoli della ex Camoplast che oggi è diventata Camso, approdati in Italia dal Canada nei primi anni 2000 proprio grazie alla competenza, al fiuto e allo spirito di iniziativa di Toffolatti. Proprio grazie a questi cingoli destinati a mezzi ATV e UTV si sono ottenuti buoni risultati commerciali nella stagione scorsa nonostante la poca neve naturale caduta dal cielo. I clienti e tutto il personale addetto ai lavori in comprensori montani  hanno potuto constatare meglio quanto sia importante e mirato questo accessorio anche in mancanza di neve. Infatti, quad o Side x Side dotati di cingoli Camso «4 stagioni» hanno potuto muoversi bene e senza problemi anche in queste condizioni. Sappiamo bene che quad e SxS si possono utilizzare con le ruote nel periodo estivo e sono ancora più sfruttabili nel periodo invernale con i cingoli, in tutte le condizioni.. Come abbiamo già accennato, la Camoplast ha cambiato nome in Camso. La collaborazione di RF Moto con l’azienda canadese perdura nel tempo e si rafforza sempre più grazie ad un ottimo team da entrambe le parti e ad una stima reciproca costruita sulla  correttezza dei rapporti e sulla competenza maturata in tanti anni. Leader nel mondo dell’off road a 360°,  la Camso propone due grandi novità per la nuova stagione. Mentre i cingoli ATV T4S rimangono invariati, la Camso ha modificato il cingolo per Side x Side creandone uno nuovo, specifico e ancora migliore. Il risultato di tali modifiche è aver creato un cingolo completamente nuovo in tutte le parti fondamentali per una resa maggiore. Il nuovo cingolo si chiama 4S1 sostituirà il cingolo UTV T4S.

Ecco alcune delle sue
caratteristiche peculiari:
• sono state modificate le ruote ed i tappi  per una durata maggiore, manutenzione semplificata ed una più efficienza in caso di scarsa lubrificazione.
• è stata rivista e modificata la geometria dei telai aumentando la performance,  il galleggiamento e la trazione. Si è ottenuto anche un miglior comfort di guida, di durata e non da meno, il nuovo telaio  previene il disallineamento delle parti critiche durante il montaggio o l’utilizzo.
• il tenditore ha ora un  design più robusto, bloccato quando regolato. Non richiede l’allineamento ed ha una più ampia gamma di regolazione.
• utilizzati mozzi cuscinetti e guide più robusti ed impermeabili.

La seconda (ma non certo per ordine di importanza…) grande novità di questa stagione è la creazione del cingolo DTS 129 che offre prestazioni migliori sulla neve alta rispetto ai prodotti  attualmente sul mercato ma soprattutto prestazioni decisamente migliori sui sentieri ed un prezzo attraente per il mercato. Questo prodotto non è soltanto un prodotto rocky mountain o per guide esperte ed utilizzo aggressivo! Esso richiede una buona base di neve per godersi la guida ma è accessibile a persone di tutte le età. I piloti più anziani che vanno tranquilli si divertiranno un sacco in condizioni di sicurezza. Con DTS129 la snowbike è più facile di una motoslitta da guidare nei sentieri. Le principali caratteristiche tecniche e l’integrazione col veicolo mantengono la dinamica generale di guida migliore rispetto a un mezzo su ruote permettendo una guida stabile su terreno duro ed irregolare con alto assorbimento degli urti. Telaio semplice robusto ma leggero. Il miglior prodotto oggi sul mercato. Questo kit di conversione «dirt-to-snow bike» sarà disponibile a dicembre 2016 per i modelli dei migliori marchi sul mercato.  Presentato a livello mondiale a metà settembre potrete visionarlo alle fiere Intermot Colonia,  Eicma Milano, Interalpin Innsbruck  presso lo stand R.F. Moto o direttamente in sede RF Moto a San Vendemiano.
www.rfmoto.com

 

Created: Venerdì, 23 Settembre 2016 08:27
Hits: 483
Category: Portfolio
Tags: Motori Sulla Neve
Il trionfo di SNOWsat,  il «regista»
che non sbaglia mai e fa risparmiare

Il sistema satellitare di gestione delle flotte di battipista e di misurazione dell’altezza del manto nevoso prodotto dall’azienda tedesca sta conoscendo un successo straordinario, moltiplicando in poco tempo clienti e fatturati, conquistando i favori di sempre più numerosi comprensori sciistici. Perché? Perché in questi tempi di crisi, di inverni difficili e di neve programmata che impone investimenti cospicui è fondamentale economizzare sui costi di preparazione delle piste pur senza rinunciare alla loro qualità, indispensabile per soddisfare gli utenti. È questo il «mestiere» che SNOWsat sa svolgere a meraviglia, garantendo informazioni sicure, sicurezza sulla neve e redditività alle società di gestione delle skiarea

Nel campo della gestione delle piste e della flotta dei «gatti», il vero potenziale si rivela quando le condizioni si fanno difficili. La neve scarsa e le temperature elevate dell'ultima stagione hanno fornito a molti comprensori sciistici l'impulso definitivo a investire in SNOWsat. Il risultato è un rapidissimo sviluppo del mercato: 30 nuovi clienti, 170 sistemi di gestione della flotta e 85 sistemi di misurazione della profondità della neve di nuova installazione sono le cifre della scorsa stagione, che possiamo citare con orgoglio. Nel frattempo sono diventati 60 i comprensori sciistici e circa 350 i veicoli equipaggiati con SNOWsat in 11 Paesi di tutto il mondo. I numerosi feedback positivi, che ci arrivano dai comprensori sciistici, parlano da sé.

La facilità di utilizzo
e le molte funzioni utili
Da quasi 50 anni Kässbohrer è riconosciuta come il partner affidabile nel settore della preparazione e della gestione delle piste. Per questo, per l’azienda era importante poter offrire, accanto alla scuderia di battipista PistenBully, anche un sistema convincente di gestione delle piste e della flotta. SNOWsat è una tecnologia matura, dal funzionamento semplice e dall'uso intuitivo. Naturalmente viene dato ascolto agli utenti, si tengono sempre presenti le esigenze specifiche e variegate dei comprensori sciistici e si perfeziona di conseguenza il sistema. Perché non ci si ferma mai: dalla scorsa stagione i veicoli possono scambiarsi i dati in tempo reale, inclusi i dati su profondità della neve, verricello, posizione della macchina e traccia. Per la gestione della flotta è ora disponibile una nuova generazione hardware, compatibile con tutti i veicoli del comprensorio, incluse le motoslitte. Ciò significa, ovviamente, che il sistema può acquisire e valutare anche i dati relativi a motore o CAN di tutti i battipista, indipendentemente dal marchio. Inoltre, sono ora supportate alcune nuove funzioni statistiche. L'utente può, ad esempio, generare, valutare ed esportare prospetti ottimizzati in base alle proprie esigenze. Va da sé che i progettisti  di SNOWsat lavorano costantemente per rendere il sistema sempre più intuitivo.

Supporto tecnico
e assistenza sempre vicini al cliente
Oltre ad un prodotto di alta qualità, i clienti si aspettano anche un'assistenza e un supporto tecnico di pari livello, come sono abituati a ricevere per PistenBully. Anche queste strutture sono costantemente in espansione. L’azienda ormai conta più di 20 dipendenti che si occupano di SNOWsat. L'ultimo arrivato è Peter Senn, che è passato da Mazzetta-Menegon a PistenBully e che dice: «In SNOWsat io vedo il futuro. Vogliamo offrire ai nostri clienti un prodotto che consenta di realizzare in modo efficace ed efficiente un’ottimale preparazione delle piste». Il suo compito è assistere le squadre locali del servizio di assistenza lungo l'arco alpino di lingua tedesca e, in qualità di esperto di SNOWsat, aiutare i progettisti nella sperimentazione di nuove funzioni. Benvenuto e buon lavoro!  Al momento viaggiano a pieno regime i lavori di installazione per la nuova stagione, come ad esempio a Gstaad, a St. Moritz, nei comprensori sciistici di Skistar AB e, ultime novità: a Sölden sarà equipaggiata l'intera flotta con SNOWsat, così come a Funivie San Vigilio Marebbe Spa, Skiarea Miara Srl, Obereggen Spa, mentre proseguono gli ampliamenti della flotta a Grandi Funivie Alta Badia Spa, Sciovie Ladinia Spa, Funivie del Boè Spa e Società Incremento Turistico Canazei Spa. In questi posti, con SNOWsat, si sta aspettando l'inverno con molte meno preoccupazioni!
www.pistenbully.it